Settembre 23, 2019
“Le parole degli altri” di Michael Uras

“Le parole degli altri” di Michael Uras

Le parole degli altri sono le parole di tutti i libri che Alex ha letto nella sua vita e che sono diventate anche un po’ sue. […]
Settembre 20, 2019
“Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi

“Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi

Ho finito “Ogni coincidenza ha un’anima”. A differenza della prima puntata de “La lettrice scomparsa”, questa volta gli incontri del biblioterapeuta Vince sono con donne più […]
Agosto 30, 2018
“Se mai potrai capire” di Marco Andreolli

“Se mai potrai capire” di Marco Andreolli

Chiuse gli occhi stupito dal rinnovarsi di quella sensazione che non lo aveva abbandonato dalla mattina, da quando l’aveva abbracciata. Non si poteva nascondere che cosa […]
Giugno 5, 2018
“La lettrice scomparsa” di Fabio Stassi

“La lettrice scomparsa” di Fabio Stassi

Questo libro mi ha lasciato in molti passaggi a bocca aperta per lo stupore. Le co-protagoniste delle storie, Carla, Velia, Rosalba, Elettra, Melissa, sono diventate mie […]
Luglio 27, 2015
"Semina come un artista" di Austin Kleon

“Semina come un artista” di Austin Kleon

Cosa mi ha insegnato questo libro: 1. Oltre alla presenza sui social, è utile avere un blog personale, una stanza tutta per te 2. Online e materiale fisico possono integrarsi in sinergia a supporto della mia creatività (non è necessario censurare il fisico perchè non è cool)
Luglio 18, 2015
"Fai fiorire il cielo" di Jacopo Perfetti

“Fai fiorire il cielo” di Jacopo Perfetti

Cosa mi ha insegnato questo libro: 1. Che ci sono mondi di sapere, significato, ispirazione e passione che mi sono sconosciuti: come quello della Musica, della Cinematografia e dell’Arte Contemporanea. E questi mondi possono ispirare “idee che cambiano il futuro” come le chiama l’autore. 2. Occorre desiderare secondo il suo significato più profondo di de-siderare, “guardare le stelle”, avere il coraggio di affrontare l’incertezza (i tempi del caos) superando quella che il sociologo Bauman chiama la “paura di essere inadeguati”.